Con la sentenza in commento le Sezioni Unite della Corte di cassazione hanno rivisto l’orientamento sino ad ora maggioritario delle sezioni semplici, da sempre avversato dalla dottrina, secondo il quale tra sostituto d’imposta e sostituito esisterebbe in ogni caso un rapporto di solidarietà tributaria, in forza del quale l’amministrazione finanziaria può agire nei confronti del sostituito anche quando la violazione sia stata commessa dal solo sostituto, che avendo operato la ritenuta non l’abbia versata all’erario.

Ritenuta d'acconto operata ma non versata: responsabile il solo sostituto d'imposta. Il nuovo indirizzo delle Sezioni unite della Cassazione

Francesco Randazzo
2019

Abstract

Con la sentenza in commento le Sezioni Unite della Corte di cassazione hanno rivisto l’orientamento sino ad ora maggioritario delle sezioni semplici, da sempre avversato dalla dottrina, secondo il quale tra sostituto d’imposta e sostituito esisterebbe in ogni caso un rapporto di solidarietà tributaria, in forza del quale l’amministrazione finanziaria può agire nei confronti del sostituito anche quando la violazione sia stata commessa dal solo sostituto, che avendo operato la ritenuta non l’abbia versata all’erario.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2019 Ritenuta d'acconto.pdf

non disponibili

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Dimensione 79.42 kB
Formato Adobe PDF
79.42 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/369439
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact