«Sogni d’infermi e fole di romanzi»: Firenze nelle Rime del Lasca