Il candore e il dolore: la fede civile di Sciascia