Conoscere l’infanzia. L’attivismo pedagogico come passato prossimo