Il commento prende in esame l’art. 18 del d.l. 12 settembre 2014, n. 132 conv. con modif. nella L. 10 novembre 2014, n. 162, con cui, allo scopo di contrastare la lentezza del processo esecutivo, si introduce a carico del creditore l’onere di depositare la nota di iscrizione a ruolo del processo espropriativo entro un termine stabilito a pena di inefficacia del pignoramento. Nel contributo vengono approfonditi, in particolare, gli adempimenti a carico del creditore, i termini, l’iscrizione a ruolo nell’espropriazione presso terzi e in caso di conversione del sequestro conservativo in pignoramento, il nuovo art. 159 ter disp. att. c.p.c. ed infine le conseguenze previste per l’omessa o tardiva iscrizione a ruolo.

L'iscrizione a ruolo nel processo esecutivo riformato

MARINO, CONCETTA MARIA
2016-01-01

Abstract

Il commento prende in esame l’art. 18 del d.l. 12 settembre 2014, n. 132 conv. con modif. nella L. 10 novembre 2014, n. 162, con cui, allo scopo di contrastare la lentezza del processo esecutivo, si introduce a carico del creditore l’onere di depositare la nota di iscrizione a ruolo del processo espropriativo entro un termine stabilito a pena di inefficacia del pignoramento. Nel contributo vengono approfonditi, in particolare, gli adempimenti a carico del creditore, i termini, l’iscrizione a ruolo nell’espropriazione presso terzi e in caso di conversione del sequestro conservativo in pignoramento, il nuovo art. 159 ter disp. att. c.p.c. ed infine le conseguenze previste per l’omessa o tardiva iscrizione a ruolo.
Espropriazione forzata; iscrizione a ruolo; inefficacia del pignoramento
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/49838
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact