La pedagogia interculturale è, anche, educazione all’alterità e al confronto senza pregiudizio alcuno, e da ciò si comprende come oggi la scuola e la società abbiano il dovere più che mai di illustrare i fenomeni migratori nella loro interezza, educando i giovani ed i giovanissimi di tutte le etnie a valutarli e a leggerli come fenomeni assolutamente complementari per la vita umana in comunità, come corollario necessario per la tanto agognata maturazione umana, sociale e professionale verso le tematiche della democrazia, della cittadinanza e dell’intercultura.

Migranti: una sfida educativa. Riflessioni circa un’indagine su alunni, famiglie e docenti della scuola Primaria e Secondaria di I° grado a Catania e provincia.

A. Annino
2016

Abstract

La pedagogia interculturale è, anche, educazione all’alterità e al confronto senza pregiudizio alcuno, e da ciò si comprende come oggi la scuola e la società abbiano il dovere più che mai di illustrare i fenomeni migratori nella loro interezza, educando i giovani ed i giovanissimi di tutte le etnie a valutarli e a leggerli come fenomeni assolutamente complementari per la vita umana in comunità, come corollario necessario per la tanto agognata maturazione umana, sociale e professionale verso le tematiche della democrazia, della cittadinanza e dell’intercultura.
migrazioni, differenze, scuola, educazione interculturale
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/504924
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact