Il poeta traduttore Giuseppe Ungaretti: quando la traduzione diventa «il risultato di un compromesso tra due spiriti»