Il contributo racconta l’esperienza pluriennale del Centro educativo interculturale “Casa Officina”, che dal 2008 sperimenta a Palermo una metodologia cooperativa e interculturale e che accoglie al suo interno un Centro per l’infanzia con bambini dai 2 ai 5 anni. In particolare, vengono riportati i tempi e gli spazi della parola: la routine quotidiana è centrata su ritmi lenti e ascolto attivo; la biblioteca plurilingue è luogo di ascolto, attesa e narrazione; alcuni momenti rituali, come il cerchio mattutino e la scheda delle emozioni, offrono la libertà di espressione personale e garantiscono il riconoscimento del valore delle idee e delle emozioni individuali. L’approccio cooperativo di questa realtà territoriale intende dare priorità alla consapevolezza e alla libertà personali, all’autonomia e al valore del gruppo.

Occhi, orecchie e cuore aperti. Pratiche di narrazione plurilingue, ascolto attivo ed educazione interculturale.

Maura Tripi
2016

Abstract

Il contributo racconta l’esperienza pluriennale del Centro educativo interculturale “Casa Officina”, che dal 2008 sperimenta a Palermo una metodologia cooperativa e interculturale e che accoglie al suo interno un Centro per l’infanzia con bambini dai 2 ai 5 anni. In particolare, vengono riportati i tempi e gli spazi della parola: la routine quotidiana è centrata su ritmi lenti e ascolto attivo; la biblioteca plurilingue è luogo di ascolto, attesa e narrazione; alcuni momenti rituali, come il cerchio mattutino e la scheda delle emozioni, offrono la libertà di espressione personale e garantiscono il riconoscimento del valore delle idee e delle emozioni individuali. L’approccio cooperativo di questa realtà territoriale intende dare priorità alla consapevolezza e alla libertà personali, all’autonomia e al valore del gruppo.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/537599
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact