Mentre negli altri paesi il dibattito sulle decisioni infermieristiche è molto diffuso, in italia non è ancora stato documentato su che cosa, con quale frequenza e su quali basi gli infermieri decidono nella pratica clinica. l'obiettivo di questo studio è di descrive 1) gli ambiti, la tipologia e la frequenza delle decisioni, 2) la frequenza delle decisioni autonome ed in collaborazione 3) le basi razionali delle decisioni assunte dagli infermieri nella pratica quotidiana. Sono state incluse una medicina universitaria ed una ospedaliera confrontabili per casistica e modelli organizzativi. Sono stati osservati 6 infermieri esperti durante la loro pratica assistenziale; ciascuna decisione veniva registrata da parte dell'osservatore. Risultati. Sono state osservate 96 ore di assistenza. Gli infermieri avevano un'esperienza professionale media di 9,8 anni ed erano responsabili di un gruppo di pazienti. il numero medio di decisioni è 4 all'ora. le decisioni sono prevalentemente tecniche, riguardano anche l'applicazione di prescrizioni mediche, sono basate prevalentemente sulle conoscenze e vengono assunte soprattutto all'inizio del turno. Discussione. Le infermiere osservate in questo studio hanno assunto decisioni in misura inferiore rispetto a quanto riportato in letteratura. Questo potrebbe dipendere dalla diversa composizione del team, dalla metodologia adottata per la raccolta dei dati ma anche dalla quantità dei pazienti gestiti: quando gli infermieri gestiscono molti pazienti, le decisioni si riducono in maniera significativa, diventando più tecniche e meno di "presa in carico".

Gli ambiti, la tipologia e la frequenza delle decisioni assunte dagli infermieri dei reparti di medicina interna: indagine descrittiva.

Bulfone G
2005

Abstract

Mentre negli altri paesi il dibattito sulle decisioni infermieristiche è molto diffuso, in italia non è ancora stato documentato su che cosa, con quale frequenza e su quali basi gli infermieri decidono nella pratica clinica. l'obiettivo di questo studio è di descrive 1) gli ambiti, la tipologia e la frequenza delle decisioni, 2) la frequenza delle decisioni autonome ed in collaborazione 3) le basi razionali delle decisioni assunte dagli infermieri nella pratica quotidiana. Sono state incluse una medicina universitaria ed una ospedaliera confrontabili per casistica e modelli organizzativi. Sono stati osservati 6 infermieri esperti durante la loro pratica assistenziale; ciascuna decisione veniva registrata da parte dell'osservatore. Risultati. Sono state osservate 96 ore di assistenza. Gli infermieri avevano un'esperienza professionale media di 9,8 anni ed erano responsabili di un gruppo di pazienti. il numero medio di decisioni è 4 all'ora. le decisioni sono prevalentemente tecniche, riguardano anche l'applicazione di prescrizioni mediche, sono basate prevalentemente sulle conoscenze e vengono assunte soprattutto all'inizio del turno. Discussione. Le infermiere osservate in questo studio hanno assunto decisioni in misura inferiore rispetto a quanto riportato in letteratura. Questo potrebbe dipendere dalla diversa composizione del team, dalla metodologia adottata per la raccolta dei dati ma anche dalla quantità dei pazienti gestiti: quando gli infermieri gestiscono molti pazienti, le decisioni si riducono in maniera significativa, diventando più tecniche e meno di "presa in carico".
Decisioni Infermieristiche, Medicina, Autonomia, Collaborazione
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Bulfone Le decisioni 2005.pdf

non disponibili

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Dimensione 530.28 kB
Formato Adobe PDF
530.28 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/538935
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact