The judgment of the Court of Justice on the Morbier case provides an opportunity for reflection on the Community system for the protection of geographical indications; according to the Court, the reproduction of characteristic features of PDO/ PGI products (for example, the shape or appearance) constitutes a hypothesis of imitation or evoca-tion of a protected geographical mark, as well as of unfair and parasit-ic competition, if capable of alter the perception of the “average Euro-pean consumer”. Excessive protection of PDO productions even in cases of only potential risk of confusion as to the origin of the product (moreover, detected according to the indefinite benchmark of the aver-age consumer) or in the absence of a concrete assessment of a the parasitic intent of the conventional producer, however, not only it is not balanced by relevant general interests and capable of making a signifi-cant contribution to consumer protection, but rather it appears to de-termine significant distortions of the competitive dynamics.

La decisione della Corte di Giustizia sul caso Morbier fornisce l’occasione per una riflessione sul sistema comunitario di protezione delle indicazioni geografiche; secondo la Corte, la riproduzione di tratti caratteristici di prodotti DOP/IGP (ad esempio, la forma o l’aspetto) costituisce un’ipotesi di imitazione o evocazione di un segno geografi-co protetto, nonché di concorrenza sleale e parassitaria, se in grado di alterare la percezione del “consumatore europeo medio”. Un’eccessiva protezione delle produzioni DOP anche in casi di rischio soltanto po-tenziale di confusione sull’origine del prodotto (peraltro, rilevato se-condo l’indefinito benchmark dell’average consumer) o in assenza di un accertamento in concreto di un intento parassitario del produttore con-venzionale, tuttavia, non soltanto non risulta bilanciata da rilevanti inte-ressi generali e in grado di apportare un significativo contributo alla tu-tela del consumatore, ma appare determinare, piuttosto, significativi effettivi distorsivi delle dinamiche concorrenziali.

Libertà d’impresa e tutela del consumatore nel sistema comunitario di protezione delle indicazioni geografiche. Riflessioni a margine del caso Morbier

Gaetano Guzzardi
2021

Abstract

La decisione della Corte di Giustizia sul caso Morbier fornisce l’occasione per una riflessione sul sistema comunitario di protezione delle indicazioni geografiche; secondo la Corte, la riproduzione di tratti caratteristici di prodotti DOP/IGP (ad esempio, la forma o l’aspetto) costituisce un’ipotesi di imitazione o evocazione di un segno geografi-co protetto, nonché di concorrenza sleale e parassitaria, se in grado di alterare la percezione del “consumatore europeo medio”. Un’eccessiva protezione delle produzioni DOP anche in casi di rischio soltanto po-tenziale di confusione sull’origine del prodotto (peraltro, rilevato se-condo l’indefinito benchmark dell’average consumer) o in assenza di un accertamento in concreto di un intento parassitario del produttore con-venzionale, tuttavia, non soltanto non risulta bilanciata da rilevanti inte-ressi generali e in grado di apportare un significativo contributo alla tu-tela del consumatore, ma appare determinare, piuttosto, significativi effettivi distorsivi delle dinamiche concorrenziali.
The judgment of the Court of Justice on the Morbier case provides an opportunity for reflection on the Community system for the protection of geographical indications; according to the Court, the reproduction of characteristic features of PDO/ PGI products (for example, the shape or appearance) constitutes a hypothesis of imitation or evoca-tion of a protected geographical mark, as well as of unfair and parasit-ic competition, if capable of alter the perception of the “average Euro-pean consumer”. Excessive protection of PDO productions even in cases of only potential risk of confusion as to the origin of the product (moreover, detected according to the indefinite benchmark of the aver-age consumer) or in the absence of a concrete assessment of a the parasitic intent of the conventional producer, however, not only it is not balanced by relevant general interests and capable of making a signifi-cant contribution to consumer protection, but rather it appears to de-termine significant distortions of the competitive dynamics.
DOP, Consumatore, Pratiche sleali, Concorrenza, Average consumer
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/540022
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact