Da Calvino a Lagazzi, alla ricerca di una difficile leggerezza