Note storiografiche sul Vespro siciliano: l'interpretazione di Antonino De Stefano