Consideration of effect of soil tillage on arthropod fauna in citrus orchards This study deals with some ecological dynamics and situations belonging to the zoological context of citrus orchards. When they are influenced by cultivation, in fact, they generate phytosanitary implications. According to these frame the aspects which characterize the edaphic fauna first, and then the ones of the arthropod fauna connected with weeds are discussed. The latter aspect is analyzed following these steps: weeds considered as a source of substitution guests for useful arthropods; weeds seen as direct source of food for useful arthropods; weeds useful for monitoring phytophagous fauna harmful to cultivations; weeds investigated as refuges to insects harmful for citrus fruit. Seen the manifold aspects which can come out of the weeds handling two suggestions are advanced: to take advantage of the benefits which derive from keeping the winter spontaneous flora which Is well endured by citrus cultivations; to consider area and strip gaps to undergo selected weed growing in order to enrich citrus orchards with ecological niches which are scarcely represented. In citrus orchards so managed the role of several insects changes. For example, Aphis fabae which is generally considered as being phytophagous and thus of negligible importance for citrus cultivation on winter spontaneous weeds becomes a useful insect as winter- spring pabulum to numerous auxiliary aphidophagous insects of the orchard.

Vengono discusse alcune dinamiche e situazioni ecologiche, appartenenti al contesto zoologico dell’agrumeto, che influenzate dalle lavorazioni generano implicazioni fitosanitarie. Seguendo questo profilo si discutono dapprima gli aspetti caratterizzanti la fauna edafica e poi quelli dell’artropodofauna asservita alle infestanti. Questo secondo aspetto viene articolato nelle seguenti linee: le erbe infestanti considerate come fonte di ospiti di sostituzione per gli artropodi utili; le infestanti considerate come fonte diretta di cibo per gli artropodi utili; le infestanti utili per monitorare fitofagi dannosi alla coltura; le infestanti come rifugio di insetti dannosi agli agrumi. Visti i molteplici vantaggi che possono derivare dalla gestione delle infestanti viene suggerita la possibilità di: beneficiare dei vantaggi che derivano dal mantenimento della flora spontanea invernale, per altro ben tollerata dall’arboreto; considerare aree e fasce di rispetto da sottoporre a inerbimenti selezionati, allo scopo di arricchire l’agrumeto di nicchie ecologiche che risultano poco rappresentate. Nell’agrumeto così arricchito cambia il ruolo di diversi insetti. Ad esempio, Aphis fabae generalmente considerato fitofago di trascurabile importanza per gli agrumi, sulla flora erbacea spontanea invernale, diventa insetto utile quale pabulum invernale e primaverile per numerosi ausiliari afidifagi dell’agrumeto.

Effetti delle lavorazioni del terreno sull'artropodofauna dell'agrumeto

NUCIFORA, Salvatore
2007

Abstract

Vengono discusse alcune dinamiche e situazioni ecologiche, appartenenti al contesto zoologico dell’agrumeto, che influenzate dalle lavorazioni generano implicazioni fitosanitarie. Seguendo questo profilo si discutono dapprima gli aspetti caratterizzanti la fauna edafica e poi quelli dell’artropodofauna asservita alle infestanti. Questo secondo aspetto viene articolato nelle seguenti linee: le erbe infestanti considerate come fonte di ospiti di sostituzione per gli artropodi utili; le infestanti considerate come fonte diretta di cibo per gli artropodi utili; le infestanti utili per monitorare fitofagi dannosi alla coltura; le infestanti come rifugio di insetti dannosi agli agrumi. Visti i molteplici vantaggi che possono derivare dalla gestione delle infestanti viene suggerita la possibilità di: beneficiare dei vantaggi che derivano dal mantenimento della flora spontanea invernale, per altro ben tollerata dall’arboreto; considerare aree e fasce di rispetto da sottoporre a inerbimenti selezionati, allo scopo di arricchire l’agrumeto di nicchie ecologiche che risultano poco rappresentate. Nell’agrumeto così arricchito cambia il ruolo di diversi insetti. Ad esempio, Aphis fabae generalmente considerato fitofago di trascurabile importanza per gli agrumi, sulla flora erbacea spontanea invernale, diventa insetto utile quale pabulum invernale e primaverile per numerosi ausiliari afidifagi dell’agrumeto.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/8358
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact