In view of growing interest in alternative retail channel, this study aims to explore motivations underlying second-hand shopping, to categorize different types of second-hand shoppers and to describe implications for both research and retailing strategies. Based on the resulting factor structure and cluster analysis, authors identified different types of second-hand shoppers who can be distinguished along their intentions and motivations: critical austere; occasional hedonists; unconcerned collectors. The results show that second-hand shoppers are influenced by economics, hedonistic, critical and collections-base motivations. The better understanding of the phenomenon of second-hand shopping is valuable also to marketers. Retail firms should learn to manage and govern this market, especially in certain product categories and customer segments.

Lo studio propone l’analisi delle motivazioni d’acquisto di prodotti di seconda mano ed individua alcuni segmenti di domanda. Specificamente, si individuano quattro motivazioni principali (la motivazione edonistica, quella critica, quella basata sul collezionismo, quella economica) e tre gruppi di acquirenti: critici non gaudenti, edonisti occasionali e collezionisti incuranti. I risultati ottenuti da un lato confermano gli studi precedenti, dall’altro fanno emergere alcune motivazioni solo in parte considerate in letteratura come quella critica o quella basata sul collezionismo. Dal punto di vista del retail, si evidenzia come il fenomeno dell’usato non debba essere considerato una moda passeggera, bensì un mercato florido ed in espansione, che può modificare le dinamiche competitive di alcune imprese commerciali.

Second-hand shopping. Analisi delle motivazioni d'acquisto e implicazioni per la distribuzione

GALVAGNO, MARCO;GIACCONE, SONIA CATERINA
2015

Abstract

Lo studio propone l’analisi delle motivazioni d’acquisto di prodotti di seconda mano ed individua alcuni segmenti di domanda. Specificamente, si individuano quattro motivazioni principali (la motivazione edonistica, quella critica, quella basata sul collezionismo, quella economica) e tre gruppi di acquirenti: critici non gaudenti, edonisti occasionali e collezionisti incuranti. I risultati ottenuti da un lato confermano gli studi precedenti, dall’altro fanno emergere alcune motivazioni solo in parte considerate in letteratura come quella critica o quella basata sul collezionismo. Dal punto di vista del retail, si evidenzia come il fenomeno dell’usato non debba essere considerato una moda passeggera, bensì un mercato florido ed in espansione, che può modificare le dinamiche competitive di alcune imprese commerciali.
SECONDA MANO; SEGMENTAZIONE; CONSUMO CRITICO
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/18564
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact