I barbari, punizione di Dio: una nota su Salviano di Marsiglia, Vittore di Vita e Gildas