Percorsi plurilingue e multisensoriali sono sperimentati nel Centro educativo interculturale “Casa Officina” di Palermo, che ha l’obiettivo di promuovere una sensibilità interculturale, un’educazione cooperativa e una sperimentazione creativa nel territorio. Tra le attività proposte, il percorso “Storie morbide. Narrazioni e suoni dal mondo” intreccia suoni linguistici nuovi, stimoli sensoriali ed elementi di cura in un’atmosfera calda e intima, con genitori e bambini dai 6 mesi, all’interno della prima biblioteca plurilingue per l’infanzia della città di Palermo, con libri scritti in più di 43 lingue diverse.

Quando le lingue diventano morbide.

Maura Tripi
2011

Abstract

Percorsi plurilingue e multisensoriali sono sperimentati nel Centro educativo interculturale “Casa Officina” di Palermo, che ha l’obiettivo di promuovere una sensibilità interculturale, un’educazione cooperativa e una sperimentazione creativa nel territorio. Tra le attività proposte, il percorso “Storie morbide. Narrazioni e suoni dal mondo” intreccia suoni linguistici nuovi, stimoli sensoriali ed elementi di cura in un’atmosfera calda e intima, con genitori e bambini dai 6 mesi, all’interno della prima biblioteca plurilingue per l’infanzia della città di Palermo, con libri scritti in più di 43 lingue diverse.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/537596
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact